laboratori: per esempio...

 

Un elenco di temi e obiettivi che potete scorrere per trovare ciò che stavate cercando...

(e se non trovate tra queste righe ciò che avete in mente, chiamateci: possiamo studiare un progetto di laboratorio su misura per le vostre esigenze in materia di contenuti, obiettivi, tempi, risorse!)

 

Area gioco didattico

Giochi dell’altro mondo : Un itinerario da una parte all’altra del mondo, dai paesi orientali al continente africano, dal polo alle nazioni europee raccontando un po’ della storia del gioco e dei  giochi!

Giocare con la storia: un percorso ludico “dove si mostra intelligenza e astuzia e vince chi sa la storia e ama la natura”, un’attività didattica inusuale , un’attività di gruppo competitiva e collaborativa per coinvolgere una classe su un tema storico.

Giocare con 

l’Europa: “Un viaggio, nell’Europa delle culture e delle storie, alla scoperta delle opere dell’uomo e della terra che le accoglie, per educare ad una cittadinanza democratica che abbia radici solide, ancorate in un patrimonio condiviso di memorie, di segni e di simboli che ci aiutano a pensare un’Europa unita nella molteplicità.”

Sfida la fortuna: “Giocare e... Basta”! Una proposta che ha come obiettivo unico mettere in evidenza tutte le potenzialità del gioco, libero, spontaneo, scelto dai bambini... anche a scuola, in un’aula che può trasformarsi per qualche ora in una ludoteca.

Libromania: Attraverso una serie di materiali di recupero o tecniche di colorazione particolari, realizzare dei disegni che andranno a formare una storia. Questo laboratorio avvicina il bambino al mondo dei libri, il bambino viene stimolato a leggere, a portare in classe il libro che più gli piace,viene spronato inventare una storia e nello stesso tempo impara a costruire un libro partendo da un semplicissimo foglio bianco.

Area tecniche manuali

Riciclarta: Attraverso quattro filoni di laboratorio, ciascuno autonomo e concluso, ma legato agli altri con il “filo rosso”di un foglio di carta di giornale o da pacchi (materiale tanto semplice da recuperare quanto ricco da “lavorare”!)

Mamma mollami la molletta: 5 progetti di diverso grado di difficoltà mettono alla prova i partecipanti al laboratorio con abilità crescenti nel progettare, assemblare, decorare oggetti nati dalla fantasia

Decora l’albero di Natale: tecniche differenti (cartapesta  fensterbildung  mosaico - …) vengono sottoposte in maniera divertente all'attenzione dei piccoli interlocutori al fine di

sviluppare la loro fantasia e creatività stimolati dalla possibilità loro offerta di creare con le proprie mani il regalo di consuetudine acquistato.

Luci di Natale: due laboratori paralleli: creazione delle candele colorate + modellaggio dell'argilla.

Stamp stamp: “disegna, taglia il modello, copia, incidi sulla tavoletta, inchiostra e pressa: come in un vecchio laboratorio artigianale avrai realizzato con gran successo le stampe originali del tuo nuovo calendario!”

I segreti dei folletti: Un'esperienza che unisce le caratteristiche del laboratorio manuale di decoupage al fascino delle letture fiabesche e al divertimento di giochi equiz realizzati sul tema dei fantastici abitanti del bosco.

Giochi di colori: attraverso una serie di attività grafiche, pittoriche e ludiche, i bambini prenderanno consapevolezza dei colori primari e secondari. Inoltre, questo tipo di esercitazione potrà essere utile per apprendere le leggi del colore, l'effetto degli accostamenti e per sbloccare, almeno in parte, la ripetitività dei gesti stereotipat

i.

Area informatica

Gianni e la befana: giocare al PC con le filastrocche di Rodari e i disegni di Luzzati per trasformarli in nuovi capolavori di cui proprio tu diventi l'autore e assistere alla proiezione de  “La freccia azzurra” (prodotta in Italia da grandi artisti e premiata in tutto il mondo): è la bellissima favola di Gianni Rodari che racconta la tradizione della Befana, diventata uno dei grandi classici d'animazione!”

Dino, amico mio: Attraverso un tema che esercita un fascino indiscusso tra i bambini: l’epoca dei dinosauri (”Dino, amico mio”) oppure il Mondo del mare ed  suoi abitanti (”Lino, amico mio”). a sviluppare la consultazione di enciclopedie multimediali,  rielaborare le nozioni apprese mediante la preparazione di disegni e cornici con software grafici per bambini ed infine  acquisire abilità manuali con un progetto di cartonaggio che prevede  la costruzione dello  scheletro di un dinosauro o dell’acquario con i pesciolini preferiti.

Il trucco c’è e si vede!: come in un laboratorio artigianale di illusioni realizzeremo i trucchi che animano i cartoons preferiti di grandi  e piccini... ...Naturalmente da imparare e riproporre a casa per stupire mamma e papà!

La macchina del tempo: quattro salti tra  i nostri antenati” (un percorso didattico condotto attraverso le epoche più antiche della storia dell’uomo e del pianeta) con l’ausilio del PC;

Area motricità

Vita da scacco: un viaggio attraverso il mondo degli scacchi per scoprire il fascino di un gioco dalle antiche origini e per sperimentare con il proprio corpo...una vita da scacchi.

Quattro calci a…: un percorso di motricità ispirato al gioco del calcio, ma non solo, nel quale il bambino mette in  gioco il suo corpo, le sue sensazioni e i suoi equilibri.

Quattro salti con…: …materiali e sport poco conosciuti e molto divertenti (dal baseball all’hockey!)

Tutti a tavola: realizzare, partecipando a tutte le fasi del procedimento, le ricette più sfiziose 

-insegnando i principi fondamentali del lavoro in cucina e trasmettere la capacità di eseguire passo dopo passo le istruzioni contenute in una ricetta;

- evidenziando il valore ed il significato del tempo trascorso nell'ambiente casalingo della cucina per cucinare e/o mangiare, in particolare in relazione alle tradizioni di una volta e del giorno d'oggi.

Area drammatizzazione

Con un vecchio calzino: attraverso gli incontri di laboratorio viene dimostrato ai bambini che alcuni oggetti di uso comune, che ai loro occhi appaiono insignificanti, inutili, noiosi, con un pizzico di fantasia (e di impegno!) possano trasformarsi in burattini creativi e molto divertenti. 

Chi legge con le orecchie: i giochi  intendono condurre  i bambini all’esplorazione dei 5 sensi e  sono legati alla storia divertente di “Bruno lo zozzo”  oppure al poetico  racconto “In una notte di temporale” e offriranno la possibilità di misurare i propri limiti e azzardi con i sensi (con l’elezione del bambino più “zozzo” della classe?) o di scoprire il valore della cooperazione.

Facciamo un cartone animato?: un percorso che lega drammatizzazione a cartonaggio per realizzare una storia animata con voci, suoni, musiche, personaggi costruiti con i bambini.

Il mondo delle fate: i personaggi più cari all’infanzia guidano i bambini attaverso canti, balli, storie narrate a voce alta e re-inventate…!